Qual è stata l’evoluzione del programma?

Purtroppo si è trattato di un’involuzione. Dopo il periodo d’oro degli anni ‘80 la trasmissione si trasformò da trasmissione per bambini (pensata e dedicata ai bambini) a contenitore per cartoni animati di qualità via via sempre più bassa, a causa a volte della legislazione, (nel ‘90 non potendo più trasmettere pubblicità, Bim Bum Bam si ridusse a pochi minuti), a volte di sbagliate scelte da parte dei dirigenti, come lo spostamento poco coerente della trasmissione nel ‘91 da Italia 1 a Canale 5 (la mascotte Uan era di Italia 1 e lo spostamento creò delle incongruenze). La perdita dei momenti educativi che facevano di Bim Bum Bam una delle trasmissioni pomeridiane più seguite fu inesorabile. Dal 2000 Bim Bum Bam ha chiuso ai battenti lasciando i poveri bimbi in balia di cartoni anonimi brevemente presentati da una anonima voce. (Spesso i dirigenti contestano l’impossibilità di mantenere trasmissioni come Bim Bum Bam a causa dell’impossibilità per legge di inserire pubblicità come invece avveniva in precedenza: Uan indossava per esempio maglie 012 Benetton, beveva Nesquick ecc.). A me sembra una scusa ingiustificata.

mirkofivelandia

Il mitico Mirko dei Beehive. La copertina del 2° album di “Fivelandia” con le sigle dei cartoni cantate da Crisitna D’Avena.

Centurion Wordpress Theme