Chi furono i conduttori?

Dopo il trio Sandro Fedele, Marina Morra e Paolo Bonolis la conduzione fu affidata nel 1983 a Licia Colò che sarà sostituita l’anno seguente (a causa di un nuovo impegno di conduzione a Buona Domenica) da Manuela “Manu” Blanchard. Nel settembre 1986 arriva la prima sigla girata a Gardaland e il logo sarà una scritta scarabbocchiata mentre precedentemente aveva dei cubi colorati (come potete vedere sulla foto sopra). Altri personaggi (a cui inizialmente venivano affidati gli spazi promozionali) si avvicendarono alla conduzione a partire dal 1989. Sono Carlo Sacchetti, Debora Magnaghi, Carlotta Pisoni Brambilla e il nuovo pupazzo Ambrogio doppiato da Daniele Demma. Nel 1990 Bonolis se ne va per condurre il quiz per ragazzi “Doppio Slalom” su Canale 5. Arrivano Roberto Ceriotti, Marco Bellavia e il piccolo Alessandro Gobbi (in seguito affiancati dalla già attrice di alcune sit-com dedicate a Cristina D’Avena, Giulia Franzoso che passerà poi alla conduzione di Ciao Ciao Mattina). Per un breve periodo la legislazione italiana vietò l’uso di pubblicità all’interno di programmi per ragazzi e Bim Bum Bam fu costretto a ridursi a brevi sketch di una decina di minuti. Cambiata la legge Bim Bum Bam tornò a funzionare al 100 per cento e nel 1991 visti gli ascolti venne promosso su Canale 5. Seppur talentuosi molti presentatori di Bim Bum Bam non ebbero la giusta ricompensa. Alcuni volti si vedono raramente ancora in ruoli decisamente poco valorizzanti (televendite). Molti di essi sono doppiatori di cartoni animati.

uan-bambinouan-five-ambrogiomanu_bimbumbam2

Un disegno che ritrae Uan (mascotte di Bim Bum Bam) assieme al logo della trasmissione. A destra con Ambrogio e Five. Sotto Manuela Beillard “Blanchard”.

Centurion Wordpress Theme