Cosa rendeva così divertente e appassionante Bim Bum Bam?

Bim Bum Bam non era solo un contenitore di cartoni animati. Oltre ad essi venivano rappresentate scenette e parodie.Memorabili erano gli interventi vocali della regia da parte di personaggi misteriosi come Il “Signor Brandolin”, che rimproveravano e lanciavano angherie contro i conduttori che vi si rivolgevano con formule come “La Signora Regia” e “Il Commendatore” (voci sempre doppiate da Giancarlo Muratori). Su Tv Sorrisi e Canzoni comparirà perfino una pagina intitolata “Zerododici” dedicata alle vicende di Piolo (soprannome di Bonolis) e Manola (soprannome della nuova conduttrice Manuela Blanchard) alle prese con i “superiori”. Bim Bum Bam aveva come valore aggiunto la bravura dei suoi presentatori, figure simpatiche come Uan, un gruppo compatto alle spalle e la voglia di divertire i bambini e creare un clima familiare grazie alla lettura delle letterine (venivano anche mostrati i disegni inviati da casa), alle chiamate da casa e momenti culturali che compartecipavano a ricreare un’atmosfera sognante con una formula intelligente.

Immagine tratta dal Corriere dei Piccoli. A destra Marco Columbro doppiatore del pupazzo “Five”.

Centurion Wordpress Theme